Lo Sri Murni come esperienza motivazionale

In questo articolo approfondiamo la valenza motivazionale dello Sri Murni.

Può lo Sri Murni essere utile per vincere le proprie paure, superare blocchi emotivi o situazioni difficili?

Proviamo a rispondere partendo dai 13 sigilli.

Quando si studiano, durante il corso di primo livello, si impara ad associare a ciascuno di loro una precisa intenzione, espressa con determinate parole.

Vediamo nel dettaglio i tredici sigilli e le rispettive espressioni:

Sigillo 1: Sí! (gesto di affermazione)

Sigillo 2: No! (gesto deciso di allontanamento frontale)

Sigillo 3: Via da me! (gesto di allontanamento che procede da lato verso dietro di sé)

Sigillo 4: Sposto di lato (spostamento laterale dell’ostacolo immaginario)

Sigillo 5: Mi apro al mondo (le mani si allontanano a specchio dal corpo)

Sigillo 6: Ribalto le difficoltá in opportunitá

Sigillo 7: Tolgo il superfluo e semino nuove abitudini

Sigillo 8: Potenzio me stesso

Sigillo 9: Riunisco le forze

Sigillo 10: Concilio gli opposti

Sigillo 11: Mi faccio strada

Sigillo 12: Attiro decisamente a me

Sigillo 13: Chiudo con decisione

In che modo possiamo sfruttare queste dichiarazioni intenzionali per motivare noi stessi o gli altri?

Come possiamo potenziare la nostra esecuzione dei tredici sigilli, unendo ai benefici a livello corporeo quelli di carattere psico-motivazionale?

Quando utilizzare la sequenza motivazionale?

Supponiamo di voler diminuire l’influsso di un’emozione negativa su di noi.

Pensiamo per esempio alla paura.

Proviamo a immaginare l’emozione opposta (la determinazione o il coraggio, per esempio) immaginandola come il punto di arrivo.

Partiremo quindi con l’immagine della paura che, nella nostra mente assumerá la consistenza di un avversario che si pone proprio davanti a noi.

Dobbiamo immaginare inoltre che questo avversario davanti a noi, sia via via indebolito dai nostri colpi micidiali, e lentamente scompaia, evapori, si dissolva (ciascuno scelga la modalitá che piú gli é congeniale). Emergerá quindi, sempre gradualmente (durante l’esecuzione della seconda parte della sequenza) la luce, la bellezza dell’emozione, del sentimento positivo che abbiamo scelto come “opposto” a quello negativo di partenza.

Esecuzione della sequenza motivazionale

Completiamo ora l’esempio:

Cominciamo eseguendo l’intera sequenza dei tredici sigilli, ripetendo mentalmente (o anche a voce con volume medio-basso) il seguente script:

– SI’! (primo sigillo), posso dire

– NO! (secondo sigillo) alla PAURA (indicare qui l’emozione negativa), dirle

– VIA DA ME! (terzo sigillo),

– SPOSTATI! (quarto sigillo), perché mi

– APRO AL MONDO (quinto sigillo) e voglio

– RIBALTARE (la paura) IN (DETERMINAZIONE) (sesto sigillo), voglio

– TAGLIARE VIA i pensieri paurosi e SEMINARE nuove positive abitudini (settimo sigillo); voglio

– POTENZIARE ME STESSO (ottavo sigillo),

– RIUNIRE LE FORZE (nono sigillo),

– CONCILIARE GLI OPPOSTI (decimo sigillo) per

– FARMI STRADA (undicesimo sigillo) e

– ATTIRARE DECISAMENTE VERSO DI ME (dodicesimo sigillo) la

– DETERMINAZIONE (sentimento di arrivo espresso quando si fa il tredicesimo sigillo).

Ci tengo a precisare, ancora una volta, che:

– La sequenza va ripetuta piú volte, visualizzando il sentimento o l’emozione negativa proprio come se fosse un avversario, che viene neutralizzato in particolare dai primi sigilli;

– progressivamente dobbiamo indirizzare la nostra mente verso l’emozione positiva (opposta a quella negativa iniziale), rinforzata via via dai sigilli dal quinto al tredicesimo, in cui si afferma chiaramente di essere immersi in questa nuova emozione positiva.

L’esecuzione dell’intera sequenza é rallentata (a volte, molto rallentata), per ben visualizzare tutte le affermazioni collegate a ciascun sigillo.

Dobbiamo essere totalmente immersi nel movimento e visualizzare chiaramente l’espressione motivazionale del sigillo che stiamo eseguendo.

Bisogna ricordarsi sempre di partire ogni volta con una gamba diversa, nella ripetizione della sequenza, cosí da alternare l’intera esecuzione sui due lati del corpo.

Effetti della sequenza motivazionale

Possiamo, in questo caso, parlare di un’influenza profonda del corpo sulla psiche: ogni sigillo, ogni schema motorio di base, si carica di una valenza motivazionale che ne potenzia l’efficacia e la validitá come sistema completo di meditazione dinamica.

Ci si abitua a dare una valenza significativa per se stessi a ciascun sigilloNon si esegue solo un movimento, ma si diventa, con tutto il proprio corpo, quell’intenzione.

Si comprende meglio il significato profondo (relativo alla meditazione dinamica) di ogni sigilloIl dare un significato anche emotivo al movimento ne migliora spesso l’esecuzione in termini di armonia del movimento stesso.

Se l’esecuzione é piú armoniosa, il flusso di energia attraversa maggiormente tutto il corpo e i benefici, in termini di benessere generale sono piú evidenti.

Si crea un positivo ancoraggio fra ciascun sigillo e l’intenzione che lo rappresenta, cosí da permetterci, ogni qualvolta ne sentiamo la necessitá, di riprodurre la stessa ambientazione emotiva motivante che abbiamo sperimentato durante l’esecuzione dell’intera sequenza.

L’auspicio é quello di poter leggere prossimamente i vostri commenti in calce a questo post per confrontare diverse esperienze e riscontri derivanti dalla pratica costante e finalizzata dei tredici sigilli dello Sri Murni.

Buono Sri Murni a tutti

cyberpanc

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: