Il passo base e l’energia della terra

Il passo base e l’energia della terra

Corri e il tempo fuggirá davanti a te come una farfalla,
vai piano e ti seguirá come un bue mansueto (antico proverbio indiano)
Il passo base é il fondamento dei 13 sigilli.
Non lo si ripeterá mai abbastanza.
Nel percuotere il piede sul terreno si riceve una risposta di ugual forza e verso contrario che si trasmette per tutto il corpo.
Per questo diventa importante svolgere l’intera struttura del nostro corpo in un lieve movimento a spirale che riporti in posizione frontale le due anche, tenendo conto che i due piedi non sono completamente affiancati, ma uno é lievemente retrocesso rispetto all’altro.
In questo modo, dopo la percussione a terra, nella fase di lieve sollevamento e dispiegamento delle gambe (mai fino all’iirigidimento delle ginocchia, mi raccomando), il corpo e la spina dorsale in particolare, descrivono un lieve movimento a spirale ascendente che coinvolge tutte le giunture (caviglie, ginocchia, anche, bacino, spalle e collo).
Se il movimento é corretto abbiamo la netta sensazione di un flusso energetico interno che scorre rapidamente lungo tutto il corpo fino alla sommitá della testa. Si avverte una sensazione quasi di lieve formicolio piacevole, come quando siamo avvinti da un’emozione positiva e pervasiva.
Tale dinamica la si avverte in particolare quando eseguiamo il passo base con movimento ultra rallentato. Sembra un paradosso in quanto in quella situazione la spinta che riceviamo dal terreno non sembrerebbe tale da giustificare la presenza di questo effetto positivo, eppure entra in gioco anche un altro fattore: la visualizzazione dell’energia che sale attraverso il corpo e si trasmette a tutte le sue parti fino alla sommitá del capo.
Potrebbe anche non arrivare subito, potrebbe essere necessario provare e riprovare diverse volte, tantissime volte prima di arrivare alla percezione del flusso di energia che scorre perché si é realizzato il moviimento corretto.
Una volta che si sará riuscito ad avvertire questo effetto allora, potremmo dire, che non si smetterá piú di desiderarne ancora: si tratta di una piacevolissima situazione nella quale il movimento del nostro corpo comunica armonia anche alla nostra mente.
Il sigillo va visto quindi come uno sviluppo successivo del passo base.
SI potrebbe veramente fare un ciclo intero di lezioni solo sul passo base per imparare a percepire sempre meglio l’energia che si distribuisce per tutto il corpo e lo illumina internamente di nuova vitalitá.
Il movimento delle braccia e della parte superiore del corpo, che realizzano il sigillo rappresentano la realizzazione concreta di un flusso di energia che chiede di uscire da qualche parte.
Noi possiamo visualizzare l’energia che, partendo dalla terra, esce dal nostro capo, ma anche dalle nostre mani, mentre eseguiamo il sigillo.
Ecco perché ritengo opportuno insistere molto sull’esecuzione ultra rallentata dei singoli sigilli. Dobbiamo diventare il movimento in ogni istante della nostra esecuzione. E’ come entrare in un altro modo di vedere le cose; il tempo stesso si rallenta e comincia a seguirci come “un bue mansueto” (tratto da un antico proverbio indiano).
Iin questo modo abbiamo il tempo (ci diamo il tempo) di osservare il movimento nel nostro corpo, in ogni istante. Impariamo cosí a vedere i momenti di incertezza non con l’affanno di chi deve per forza essere perfetto, ma con la tranquillitá di chi sa che ha tutto il tempo a disposizione per lavorarci su, per migliorare.
Ecco la grande rivelazione di questa pratica, dello Sri Murni, quando lo eseguiamo in modalitá ultra rallentata: siamo qui, nel presente, per realizzare la forma migliore che ci é concesso realizzare, con quello che conosciamo, con quello che siamo.
La bellezza del movimento nasce dall’esserci stesso del movimento, del corpo che si fa strumento di crescita interiore e ci consente di sperimentare nel profondo l’idea di armonia.
Ecco ció che per me vuol dire meditazione dinamica.
Buono Sri Murni a tutti

Tags:

April 04, 2017 at 07:53PM
Open in Evernote

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Creato su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: