I possibili target di fruitori dello Sri Murni

Ma perché una persona dovrebbe interessarsi allo Sri Murni?
Proviamo a delineare i possibili fruitori di questa disciplina, coloro che potrebbero trarne vantaggio in qualche modo.

Partiamo da coloro che, per diversi motivi, sentono l’esigenza di praticare una disciplina che consenta di raggiungere un buon grado di rilassamento psicofisico senza peró doversi sottoporre a un training difficile: lo Sri Murni permette a chiunque di avvicinarsi alla sua pratica, senza la richiesta di possedere chissá quali capacitá atletiche.
La pratica dello Sri Murni é rivolta anche a tutti coloro che desiderano accostarsi alle discipline dell’energia interna senza rimanere invischiati nelle pastoie iniziatiche ed esoteriche di altri stili e/o discipline di quella stessa area (indonesiana) o cinese. Lo Sri Murni offre, nella sua semplicitá, un sentiero chiaro e lineare al perfezionamento del movimento armonico e alla consapevolezza delle potenzialitá del proprio corpo.
Chi pratica Sri Murni impara ad ascoltare il proprio corpo, la risposta che esso fornisce alle sollecitazioni, ai 13 sigilli, alla respirazione controllata del Kunci. Si impara poco alla volta a ripetere le pratiche, i movimenti, le routine che provocano benessere e rilassamento del corpo e della mente, anche durante lo svolgimento delle attivitá quotidiane.
Si impara a concepirsi come un tutt’uno dove i tre piani (quello fisico, quello emotivo e quello mentale) imparano a dialogare fra loro e a condizionarsi vicendevolmente in senso positivo.

Quando, infatti, desidero aumentare la presenza a me stesso, posso aiutarmi tenendo il Kunci. Automaticamente questa pratica, mi dispone in un atteggiamento che richiama l’attenzione sull’essenzialitá del mio essere, sulle cose importanti.
Lo studio della respirazione legata al Kunci consente a chi pratica lo Sri Murni di aumentare la consapevolezza anche di tutto il complesso degli organi interni, della propria muscolatura addominale profonda, del proprio equilibrio (sia fisico, ma anche mentale ed emotivo).

Ogni cosa é collegata alle altre e nello Sri Murni si fa concretamente esperienza di questa connessione profonda e permanente.
Le persone anziane, chi soffre di osteoporosi o chi desidera in generale mantenere o migliorare la consistenza ossea dei propri arti inferiori (delle gambe) trarrá enorme vantaggio dalla pratica costante ed oculata dello Sri Murni: senza forzare, ma con costanza, con percussioni sempre piú misurate e gradualmente decise avrá modo di rinforzare il tessuto osseo. Si tratta di un effetto riscontrato anche sugli astronauti di ritorno dalle missioni spaziali: notoriamente, dopo una lunga permanenza nello spazio, la consistenza ossea degli astronauti diminusice considerevolmente e le ossa divengono molto piú fragili.

Si é visto che la pratica dello Sri Murni ha aiutato queste persone a riacquistare piú rapidamente la giusta consistenza ossea, grazie alla costante ripetizione corretta del passo base (e dei 13 sigilli).
Lo studio dei 13 sigilli con esecuzione ultra rallentata (e, se possibile, ad occhi chiusi) consente, a chi pratica Sri Murni, di acquisire, potremmo dire, un notevole dominio del proprio corpo nello spazio. In particolare, mentre si rimane con gli occhi chiusi, si ha la concreta possibilitá di fare l’esperienza del proprio equilibrio interno, concentrando tutta la propria attenzione sul baricentro e sulla tenuta del Kunci.

Nessuno ce lo puó insegnare: dobbiamo con tanta pazienza e costanza, metterci in ascolto del nostro corpo e “captare” il momento in cui riusciamo a essere totalmente allineati con il nostro asse centrale e il nostro baricentro. Cosí facendo impareremo gradualmente a far coincidere l’equilibrio fisico con quello mentale ed emotivo, fino a percepire chiaramente l’ondata di benessere psicofisico che si irradia, salendo dai piedi, fino alla sommitá della testa.
Non sono qui a dire che lo Sri Murni é la soluzione a tutti i problemi dell’uomo, ma desidero insistere su questo punto: lo Sri Murni rappresenta un sistema di indagine e crescita personale semplice (ma non banale), completo e appagante, a disposizione anche di chi non ha mai praticato prima alcuna attivitá fisica.
Potrá risultare forse un po’ noioso per i bambini o i ragazzi abituati a concepire le arti marziali (e lo Sri Murni ha anche il suo “lato marziale”) come composte da movimenti e tecniche veloci, dirompenti e potenti.

Chi vuole avere subito un effetto dirompente (dal punto di vista marziale e della difesa personale) dalla pratica dello Sri Murni, rimarrá deluso: bisogna avere la pazienza di osservare e sperimentare con gradualitá, con il proprio corpo. Questa modalitá peró ci dá la garanzia dei risultati perché é rispettosa dei tempi del nostro organismo, che, come una pianta, ha bisogno dei suoi tempi per crescere bene e svilupparsi secondo il progetto che ne costituisce l’essenza.
C’é poi l’aspetto della difesa personale che é fortemente integrato all’interno del discorso generale dell’energia interna (Tenaga Dalam). La pratica assidua dello Sri Murni ci permette di utilizzare l’energia interna in abbinamento all’esecuzione dei 13 sigilli per rispondere in maniera efficace a un aggressore.

I sigilli, utilizzati in modalitá veloce, sono altrettanti colpi di un completo sistema di difesa che vede l’impiego prevalente della parte alta del corpo. Come sará ormai chiaro, nello Sri Murni non sono presenti colpi sferrati con i piedi e le gambe, in quanto la parte inferiore del corpo é coinvolta interamente nell’esecuzione del passo base, fondamento della dinamica stessa dell’energia interna. Ricordiamo infatti che per lo Sri Murni, l’energia si prende dalla terra, nella percussione del piede leggermente arretrato.
Anche su questo punto ritengo opportuno precisare che chi si aspetta di diventare un novello Bruce Lee con appena poche lezioni di Sri Murni rimarrá deluso: non ci sono scorciatoie, scappatoie “magiche” per ottenere un controllo assoluto sulla propria emotivitá, sulla propria capacitá di rispondere a un’aggressione in maniera lucida e immediata, senza la costante pratica, non meccanica, ma consapevole.
Ci potrebbero essere anche altri positivi effetti, derivanti dalla pratica assidua dello Sri Murni, ma qui riteniamo opportuno fermarci qui: ciascuno di noi potrá riconoscere tali effetti positivi su se stesso, dopo anche solo poche lezioni, non per quali influssi magici (lo ribadiamo), ma perché la possibilitá di sperimentare questo sistema semplice e completo in sé, consente di migliorare, anche di poco, la propria pratica, di lezione in lezione.
Come si dice in questi casi, provare per credere!
Buono Sri Murni a tutti.

cyberpanc

Tags:

April 19, 2017 at 10:33PM
Open in Evernote

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...